Oldribs Community Official Forum :: winboat
 Indice del forum
Forum dedicato alla nautica da diporto
 PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum
winboat
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gommoni
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30403
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 8:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Spitfire380 ha scritto:
Sono uguali. Identici sputati. cambia la tonalità del colore. è una classe di imbarcazioni, il modello che fa da "modello" è appunto lArancia.... ma il MilPro e gli Achilles, SE VOGLIONO ESSERE USATI per l'IRB e per il Rescue DEVONO NECESSARIAMENTE essere IDENTICI agli arancia. è una specifica, a tutti gli effetti come quelle militari, per cui, da li, non ci si smuove.


E' uguale quello che è indicato a specifica... il resto non è detto.

Per esempio se la specifica dice che il pozzetto deve essere in grado di esaurire x lt di acqua /minuto, basta che sia rispettato il dato... poi se uno per far defluire l'acqua vuole mettere cinque ombrinali o aprire lo specchio alla base per il largo sono affari suoi.

Idem la struttura. La specifica dirà che deve resistere ad un urto di x N. Poi se tu vuoi ingrossare lo stratificato, inserire madieri o realizzare un honeycomb, la scelta è tua.

Diventano identici solo per il fatto che, dopo un pò, tutti si allineano sulla soluzione più economica...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 8:41    Oggetto: Adv






Torna in cima
Spitfire380

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 28/06/16 19:22
Messaggi: 976
Spitfire380 is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 10:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nelle specifiche di questo battello in particolare essenzialmente la questione è semplice. Sono specificati il tipo di pagliolo in composito, il fatto che debba essere in hypalon, le dimensioni esatte, le pressioni di esercizio, le motorizzazioni possibili (25 o 30hp). Le ho lette e sono molto specifiche. Sarà che è già di suo un mezzo molto semplice, nella pratica tutti lo rifanno sul disegno degli arancia (anche la zodiac e il modello di derivazione alla fine è il loro!)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mistelmistel




abilitati



Registrato: 14/10/13 07:52
Messaggi: 105
mistelmistel is offline 

Località: Umbria/Eolie
Interessi: mare, mare, mare




italy
MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 1:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Spitfire i Mini Bat dive li trovo ?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Spitfire380

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 28/06/16 19:22
Messaggi: 976
Spitfire380 is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 2:35    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

HAH! BUONA DOMANDA. è un gommone minuscolo effettivamente raro. A paramezzale, bellissimo. Puoi considerarlo il tender definitivo o il miglior nanogommone mai prodotto.

Lo aveva tempo fa twosun. A lui puoi chiedere altre delucidazioni. Io l'ho provato una sola volta. Lo usava come tender un amico di mio padre e mio zio sulla barca a vela.... qualcosa tipo 15 anni fa.

Rimasi impressionato per le doti e per la solidità. Non hai la sensazione del tender. Hai proprio la sensazione di avere il culo su un gommone. Tanto che ci feci delle foto notevoli, da solo, da quel gommo. E' piccolo, lo spazio è poco ma credo che possa portare fino a 15 cavalli. Su c'era un 9,9 e VOLAVA.

Bisogna cercare nel mercato dell'usato ed avere molta moltissima pazienza. Non ne hanno fatti tanti.

Ne esisteva sia la versione con paramezzale che con il salsiccio gonfiabile.

EDIT: guarda qui.... versione con il paramezzale.... lo stava vendendo twosun un paio d'anni fa.... è meraviglioso.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


2 metri e 55 di ignoranza pura e semplice.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
orbino




abilitati


Età: 70
Registrato: 09/10/13 21:45
Messaggi: 345
orbino is offline 

Località: Genova
Interessi: mare mare mare
Impiego: nullafacente impegnato


MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 3:36    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Come già diceva Spitfire gli Arancia 377 e similari, Zodiac Milpro 380 compreso, altro non sono che una evoluzione dello Zodiac mk2 compact, a riprova che il progetto di quest'ultimo, risalente a mezzo secolo fa, era valido. Sono senz'altro cambiati in meglio i materiali, tessuto e paiolo, immagino che anche il paramezzale gonfiabile possa essere oggi costruito in modo più robusto e performante.
Comunque già quei vecchi Zodiac, oggi poco considerati e valutati spesso con sufficienza senza considerare che in cinquanta anni i progressi dei materiali sono stati enormi, consentivano di fare cose inimmaginabili sino ad allora.
Senza arrivare agli estremi di quanto si vede nei filmati degli Arancia per uso salvataggio o in competizione, d'altronde, allora come adesso, chi ha un unico gommone di proprietà ci tiene alla sua salvaguardia ed evita di atterrare al volo sulle spiagge, anche con quei mezzi ci si divertiva spesso a cavalcare le onde sulla scia di grosse barche, la differenza era che quando si stava per atterrava con moto ondoso formato uno dell'equipaggio si cacciava in mare sempre in anticipo per fungere da ancora galleggiante.
Piuttosto, i paramezzali in legno o in altro materiale ed il sottostante telo di chiglia quanti ne possono reggere di voli ed atterraggi simili a quelli che si vedono nei video?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Spitfire380

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 28/06/16 19:22
Messaggi: 976
Spitfire380 is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 4:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

orbino: un bel po. A me non si è ancora ne rotto ne rovinato niente nel Nonno, eppure io di salti così ne prendo normalmente (si intende: in adriatico le onde così luuuuuuuunghe non ci sono, sono molto più secche). Il mio problema, semmai è che certe volte per la botta mi si spegne il motore. Per come è fatto il paramezzale non ha problemi ad impatti del genere. Ne avrebbe se fosse più importante come dimensioni in spessore. Me sulla longitudine l'impatto conta poco. Se è sano ed è "boccolato" non si creano neppure giochi. Questo te lo garantisco. Il Problema se mai è il pagliolato. Quello di base deve essere che di molto sano. Perchè flettendosi (e si flette tanto, è fatto apposta) potrebbe rovinarsi. Devo dire che io non sperimento problemi, e la configurazione del battello è pressochè identica. Ho solo più stellatura. Inutile farsi l'idea che il salsiccio gonfiabile possa ammortizzare. Ad un impatto del genere il salsiccio diventa istantaneamente una piadina. Non ammortizza nulla. Comunque. la problematica più "tosta" ad un impatto in ricaduta non riguarda direttamente la chiglia. Diciamo che si ha un atterraggio praticamente sul piatto. Quello che viene sollecitato è, più che altro, il tubolare. Il telo di carena per sua conformazione (non è rigido) tenderà a deformarsi.

Sul paramezzale quello che spaventa è il ciocco micidiale che fa la ribattuta del paramezzale sul pagliolo. Daltronde la dinamica più o meno è la seguente:

- il telo di carena è sotto sforzo (pagliolo incurvato che lavora per tenere in tensione il telo),

- si passa ad un momento in cui il gommone è in volo (pagliolo che tende a "distendersi" perchè non c'è più pressione dell'acqua e deve contrastare meno la flessione del telo),

- durante l'impatto il pagliolo si flette e il paramezzale sbatte nel centro (il pagliolo subisce una flessione longitudinale ad opera del paramezzale che contrasta la flessione dello specchio di poppa, per altro rendendo più solido l'incastro tra le tavole, e laterale perchè torna a contrastare la deformazione/tensione del telo di carena).

Le dinamiche sono tante, ma se il legno è buono.... sono fatti apposta per reggere ben altre sollecitazioni. A questo proposito ci sarebbe anche da discutere sulle differenze di dinamica date dai paglioli in legno longherati e da quelli a "schiena d'asino", perchè quelli a schiena d'asino sono fatti apposta per subire le sollecitazioni di cui sopra e lavorare meccanicamente, i longherati (che sono essenzialmente piani, non lavorano attivamente sul telo di carena ma solamente in maniera passiva, cercando di mantenere una rigidezza costante attraverso due assi longitudinali.

I gommoni sono più complessi di quanto uno si aspetterebbe.

Per assurdo sono più antipatiche vibrazioni costanti e continue date da impatti più piccoli e ravvicinati.

EDIT: in effetti il problema sostanziale del salsiccio gonfiabile è che era necessario NECESSARIO - soprattutto in "raid" - avere 2 o 3 ricambi perchè si sfondavano. Probabilmente con i tessuti di alta grammatura che ci sono oggi il problema si pone un po' meno. Chiaro è che anche quando ai tempi venivano fatti "su misura" il problema della resistenza del salsiccio era sempre presente e invece di esplodere si creavano infinite microperdite.
Parte probabilmente era anche dovuta, laddove erano montati, ai paglioli in legno. CHiaro è che con sti assiti in vetroresina probabilmente il problema si è anche ridotto. chissà.

Il grosso dilemma invece riguarda, oggi, ancora e sempre la produzione industriale che non permette di avere modelli "civili" con materiali adeguati. Ad oggi, infatti, Zodiac propone i modelli civili solo in accoppiata PVC/alluminio. Però non manca di inventarsi delle cacate come il classic heritage (che ricordo si vende a 11.000 sterline inglesi) sempre usando dei materiali di merda.

Ah. Per avere un "classic Heritage" VERO basterebbe comprare un battello vintage a 500 euro. Hai voglia a farti fare su misura dei pezzi, prima di arrivare a 11000 sterline.... ci metti sopra anche Elle McPherson.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mistelmistel




abilitati



Registrato: 14/10/13 07:52
Messaggi: 105
mistelmistel is offline 

Località: Umbria/Eolie
Interessi: mare, mare, mare




italy
MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 6:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ok, io avrei bisogno di un 360 /380 (spazi ampi) ma entro i 60/65 kg per metterlo sul tetto dell'auto quindi ci sono pochi modelli adatti, e oltre a Honwave T38, Aerotec 380 (i primi 2 so che no vi piacciono) e Arancia 377 ce ne sono pochi altri ...

Ultima modifica di mistelmistel il Lun Ott 09, 2017 7:40, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo_alberto




abilitati



Registrato: 20/08/16 12:14
Messaggi: 344
lupo_alberto is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 7:18    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anche questo non vi piacerà, alcuni si trovano usati (come questo) in Hypalon,

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io ho la versione 325
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mistelmistel




abilitati



Registrato: 14/10/13 07:52
Messaggi: 105
mistelmistel is offline 

Località: Umbria/Eolie
Interessi: mare, mare, mare




italy
MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 8:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

si ok ... come ti va ? vado a sensazione ma vedendo la chiglia dovrebbe sbattere un po, e c'è sempre il punto debole del paiolato ad altra pressione ma d'altronde non si può avere tutto
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
orbino




abilitati


Età: 70
Registrato: 09/10/13 21:45
Messaggi: 345
orbino is offline 

Località: Genova
Interessi: mare mare mare
Impiego: nullafacente impegnato


MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 9:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Spit, la mie era una domanda retorica, oggi ci si dimentica che ai tempi degli Zodiac MK i paramezzali in legno rotti non erano una novità, idem i teli di fondo sfondati, di entrambi ne ho visti parecchi.
Questo per dire che oggi si sente spesso dire che gli Zodiac non sono mai stati dei gran gommoni.
Sono d'accordo per quanto riguarda gli attuali, sono allineati alle cineserie e alle porcherie varie in PVC oggi in auge nel piccolo, ma i vecchi Zodiac, rapportati alla loro epoca d'oro, anni 60/70, erano all'avanguardia per quanto riguarda linee di carena e materiali. I contemporanei Callegari, Pirelli, Garma, Hutchinson, Jolly, Avon e pochi altri non ne erano all'altezza per un verso o per l'altro.
Per i Pirelli alla fine degli anni 60 era stato fatto un grosso sforzo progettuale alla ricerca di innovazioni d'avanguardia eppure basta rileggere un vecchio libro del mitico Antonio Fulvi, Duemila miglia in gommone, per capire a quale livello fossero quei gommoni in termini di scelte progettuali , robustezza, durata e precarietà dei materiale utilizzati. In definitiva credo che il salto in avanti per quanto riguarda il disegno delle carene degli smontabili, iniziato negli anni 80 e praticamente conclusosi dopo un decennio con la quasi scomparsa della categoria, abbia rilevanza più che altro l'accentuazione della V di poppa. Questi Arancia ci dicono che, senza dover cercare di reinventare l'umidità nei pozzi, il progresso nei materiali disponibili consentirebbe oggi ottimi risultati anche solo rivisitando vecchi progetti.
Questi Arancia ci dicono che non è il caso di dover inventare l'umidità nei pozzi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo_alberto




abilitati



Registrato: 20/08/16 12:14
Messaggi: 344
lupo_alberto is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 9:34    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mistelmistel ha scritto:
si ok ... come ti va ? vado a sensazione ma vedendo la chiglia dovrebbe sbattere un po, e c'è sempre il punto debole del paiolato ad altra pressione ma d'altronde non si può avere tutto


Se lo paragoniamo a quelli col paramezzale in legno, pur ammettendo che ancora non ne provo uno, alzo le mani (mi attengo alle centinaia di post a favore dei Marshall type)
Ma dato che mi parli di Honwave...beh lasciamo stare, il fastroller H2p sta due spanne avanti.
Se poi lo trovi in Hypalon come il mio anche tre spanne sopra!
Inoltre visto che hai mensionato il paiolo tieni presente che l'alluminio (esperienza diretta) è caldo alle 11.00, alle 13.00 ci cuoci una bistecca e alle 15.00 ti ci ustioni.
Inoltre non confrontiamo neppure la facilità di montaggio, il fastroller li batte enrambi 6/0 6/0....ed alla fine la scorsa estate in grecia mi ha permesso di fare molto (non tutto) ma molto, sicuramente più a causa della scarsa motorizzazione (8cv) che a causa del battello.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mistelmistel




abilitati



Registrato: 14/10/13 07:52
Messaggi: 105
mistelmistel is offline 

Località: Umbria/Eolie
Interessi: mare, mare, mare




italy
MessaggioInviato: Lun Ott 09, 2017 9:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

sul Fastroller 360 avevo letto in un forum inglese che la chiglia aveva difficoltà ad essere centrata (con problemi di usura) e qualche altro difettuccio, tipo specchio di poppa molto sottile, che mi dici ?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo_alberto




abilitati



Registrato: 20/08/16 12:14
Messaggi: 344
lupo_alberto is offline 






MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 12:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mi giunge nuova sta cosa della centratura e dell' usura.
Per lo specchio do poppa l'unica "fregatura" è che sicuramente è omologato tenendo conto dei 4t (il mio è del 2011) e dei relativi pesi. Mi spiego: il 325 è omologato per un max di 10 cv, sicuramente un 15 cv 2t sarebbe il suo pane ma non si può montare


p.s : siamo veramente OT.....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Spitfire380

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 28/06/16 19:22
Messaggi: 976
Spitfire380 is offline 






MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 12:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Rispondo un ' a tutti, cominciando sa orbino... (e chiedo scusa per il fatto che sono reduce da due bottiglie di chianti che mi hanno avuto.... una gran fikatavivere in romagna tra cappelletti al ragù e vino buono)...


allora...

nessuno mi toglie dalla testa che i "legacy" per certi versi abbiano ancora moltissimo da dire... all'epoca d'oro gli smontabili erano fatti per deurare e navigare e non per esssere consumati. Cosa che oggi invece avviene cn una c erta regolarità.

Ad oggi per 2reinventare" basterebbe guardarsi attorno nella scelta dei materiuali.

Ancora non capisco perchè non si sia tentata la strada dei compositi in ambito smontabile.... in effetti oggi facevo dei calcoli e...

AD OGNI MODO... io per esempio non ho mai detto che I VARI MODELLI ZODIAC SIANO DELLE CIUSTERIE... anzi... dico solo che PER IL MIO GUSTO prteferisco la strada del paramezzale solidale piuttosto che il salsicciop gonfiabile. Sono semplicemente delle filosofie diverse....

Per quanto riguarda l'odierno (e veniamo amistel) il problema è che difficilmente nell'offerta industiale troverai delle soluzioni SENSATE. Per quanto riguarda i fastroller sono poco più che CANOTTI DA PASSEGGIO... non è questione di centrare la carena... è questione del fatto che il salsiccio active ti va in giro per la sentina e in condizioni avverse ti sbraghi da solo gli elementi di fissaggio...

NON SONO FATTI PER IL MARE COME SI DEVE.

SE GUARDI "IN ALTRI LOCI" TI ACCORGI CHE LE TESTIMONIANZE PRATICHE, AL DI LA DELLA VIOLENTISSIMA PROPAGANDA PER NONAMMETTERE DI AVER FATTI L'ACQUISTO DI PAPERINO, ti dicono esattamente questo... non reggono una mazza.

Vuoi ritrovarti con quello che ti funge da paramezzale che ti va in giro per la carena? Non comprare un fastroller.

PUNTO.

TORN ANDO AL LUPO_ALBERTO (dannato caps) ... quando vuoi giocare con dei paramezzali... basta che me lo dici... li piloti tu, i miei e poi ti faccio fare un giro io...

Come dice bene Camillo.... l'alluminio è una zozzeria. Lo era nel 1979 e lo è anche oggi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo_alberto




abilitati



Registrato: 20/08/16 12:14
Messaggi: 344
lupo_alberto is offline 






MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 1:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Spitfire380, dovrei quasi aver risolto: il mio ex socio di barca ha acquistato un M35, appena possibile ci facciamo un giro.
Per quanto riguarda il fastroller posso dirti che problemi sulla chiglia fino ad ora non ne ho trovati (sgrat sgrat), e posso dirti che la scorsa estate tutti i pomeriggi beccavo un bel mare.
Ho letto di un rottura di un anello su quello di barrotta, per prevenire stavo pensando a dei supporti in gomma che ho visto su una foto di un telo del Marshall, (e comunque di rotture di paramezzali in legno ce ne sono piene le pagine dei forum...)

Però ripeto, sicuramente come navigabilità sta sotto i Marshall Type ma due spanne sopra gli Hondwave, che non hanno dalla loro neppure la leggerezza, la praticità del montaggio e nel mio caso il materiale. La scorsa estate mi sono spostato dalla parte opposta dell' isola di Cefalonia rispetto a dove risiedevo. Al mio arrivo c'era gia un honwave con i tubi del gonfiatore attaccato....risultato, io son partito e loro dovevano ancora finire di fissare il paiolato, le ruote di alaggio ed il fuoribordo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mistelmistel




abilitati



Registrato: 14/10/13 07:52
Messaggi: 105
mistelmistel is offline 

Località: Umbria/Eolie
Interessi: mare, mare, mare




italy
MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 7:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

nel caso del tuo FR di che materiale è fatta la chiglia e il paiolato ?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Spitfire380

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 28/06/16 19:22
Messaggi: 976
Spitfire380 is offline 






MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 7:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il paramezzale si rompe in un caso solo: che sia stato trascurato. E, in seconda istanza per una obsolescenza e un usura più che altro causate dalla precedente questione. Si crede, a torto, che i paramezzale non vadano mantenuti. Ed è sbagliato. Poi ci sono paramezzale pensati vene nella loro metodologia di inchiavardamento e altri pensati peggio. Il bello è che, comunque, possono essere "retrofittati". In definitiva: basta averne cura.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo_alberto




abilitati



Registrato: 20/08/16 12:14
Messaggi: 344
lupo_alberto is offline 






MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 10:43    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mistelmistel ha scritto:
nel caso del tuo FR di che materiale è fatta la chiglia e il paiolato ?


Tutti i paiolati in alta pressione sono fatti da un sandwich formato la due lati in spesso PVC e l'interno una fitta "filatura" per contrastare la pressione (0.8 bar) di gonfiaggio.
Come tutte le cose ha i suoi pro ed i suoi contro, (tranne l'alluminio che secondo me ha solo contro, alla fine l'ingombro è quello e la differenza di peso è di pochi kili) ) riconosco la superiorità della chiglia a paramezzale (infatti sto cercando qualcosa sui 350) ma ad esempio questa configurazione leggera mi consente di caricarlo sull' auto da solo, da solo arrivare sul luogo di pesca scaricare, montare il motore e uscire quando sta facendo l' alba.
Con un battello di 80 kili neppure ci penso (e neanche posso senza violare il codice stradale)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30403
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 11:31    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mistelmistel ha scritto:
nel caso del tuo FR di che materiale è fatta la chiglia e il paiolato ?


PVC per tutti.... non si può fare in hypalon...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30403
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mar Ott 10, 2017 11:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

lupo_alberto ha scritto:


Però ripeto, sicuramente come navigabilità sta sotto i Marshall Type ma due spanne sopra gli Hondwave, che non hanno dalla loro neppure la leggerezza, la praticità del montaggio e nel mio caso il materiale. La scorsa estate mi sono spostato dalla parte opposta dell' isola di Cefalonia rispetto a dove risiedevo. Al mio arrivo c'era gia un honwave con i tubi del gonfiatore attaccato....risultato, io son partito e loro dovevano ancora finire di fissare il paiolato, le ruote di alaggio ed il fuoribordo


Io il FR l'ho provato (340 e 310) e come navigabilità è un cesso rispetto a qualsiasi gommone a paramezzale e a molti chiglia pneumatica, incluso l'Arimar Touring h2p.

Gli manca completamente un quasiasi tenditelo nel terzo posteriore, per cui forma bolle a nastro e sculetta che è un piacere...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gommoni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Oldribs Community Official Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008