Oldribs Community Official Forum :: Revisione Carrello Porta Barche
 Indice del forum
Forum dedicato alla nautica da diporto
 PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum
Revisione Carrello Porta Barche
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Auto & Carrello
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
thirsenos

Grande Postatore


attivi


Età: 48
Registrato: 22/02/07 20:27
Messaggi: 4778
thirsenos is offline 

Località: roma
Interessi: tanti
Impiego: lavoratore


MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2018 10:25    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Camillo ha scritto:
La mia impressione è che vogliano lasciare al nuovo governo più casino possibile, in modo da poter gridare subito allo scandalo come per la Raggi, che , incompetente quanto si vuole, si è comunque trovata a gestire tutti i casini combinati da Alemanno e Marino negli anni precedenti...


Purtroppo è così. Se ci fate caso , il Necroforo a congresso che dice: ripartiamo dai bisogni della gente...fino a ieri ,n'do stava? Questo ti fa capire ,come per la legge elettorale "sola" che questi signori non vogliono mollare la presa.. non ci stanno alla sconfitta. E lo si era visto già con il referendum dell'arrogante fiorentino...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2018 10:25    Oggetto: Adv






Torna in cima
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mer Mag 23, 2018 12:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi spaventa invece che insistano con il ritornello del "Mattarella non è un notaio..." e quindi? Può decidere di non permettere l'insediamento di un governo che avrebbe la maggioranza in parlamento?

Se le elezioni le vincesse Tizio col 99% dei voti, lui potrebbe comunque dare il mandato a Caio che ha perso oppure sciogliere ripetutamente le camere sino a che i Cittadini non votano chi vuole lui?

Capisco che farebbe comodo ai burocrati mercantili dell'UE, ma la vedo dura...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
variante

Grande Postatore


attivi

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 47
Registrato: 21/10/08 16:38
Messaggi: 2757
variante is offline 

Località: Bari&Vieste
Interessi: Mare, auto e musica...




NULL
MessaggioInviato: Gio Mag 24, 2018 10:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

sandrogiava ha scritto:
Per quest'anno, a quelli cui tocca farla, c'è tempo fino al 31.12.2018, poi si andrà con la scadenza del mese di immatricolazione o ultima revisione...


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il mio è del 2009 quindi sono a posto sino al 2020...poi sono guai perchè l'ho modificato nell'assale ed è senza freni Crying or Very sad
Non vi nego che ne sto cercando uno usato basculante con maggiore portata e senza freni...

_________________
Gommonautica G43 + Evinrude 521 25/35
Marshall M40s + Evinrude 15 cv
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thirsenos

Grande Postatore


attivi


Età: 48
Registrato: 22/02/07 20:27
Messaggi: 4778
thirsenos is offline 

Località: roma
Interessi: tanti
Impiego: lavoratore


MessaggioInviato: Gio Mag 24, 2018 3:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi piacerebbe sapere cosa dicono Cresci,Ellebi, e i tanti ladronimontaganci...... Così , per mera curiosità. Posso capire la valenza di una revisione... ma per un mezzo che non ha motore ..due anni è troppo! Evil or Very Mad
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
dotchicco




attivi



Registrato: 10/07/09 12:33
Messaggi: 238
dotchicco is offline 






MessaggioInviato: Lun Giu 04, 2018 12:49    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Buondì ragazzi. Sto cercando di capire come e soprattutto se fare la revisione al carrelo... Mi spiego meglio. Purtroppo riesco ad utilizzarlo pochi giorni all'anno e se il salasso fosse eccessivo e ogni due anni mi vedrei costretto a rinunciare a tutto.. Tra bollo assicurazione, assicurazione fuoribordo e dotazioni obbligatorie il gettone sta diventando oneroso. se ogni due anni ci si mette la revisione diviene impraticabile per me... purtroppo uso il gommone venti giorni all'anno, qualche estate riesco ad uscire solo 4-5 volte se ci si mette di mezzo il meteo... che disperazione.
Sapete quanto può costare la revisione?? io non mi ricordo l'ultima volta l'ho fatta nel 2007..forse...
Secondo voi E' possibile usare la fanaleria magnetica tipo quella usata sui mezzi agricoli o è obbligatoria quella fissa ?
Grazie.
Doc
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albertpd

Grande Postatore


attivi



Registrato: 11/10/08 18:09
Messaggi: 3862
albertpd is offline 

Località: Abano Terme (PD)




MessaggioInviato: Lun Giu 04, 2018 12:54    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La revisione dovrebbe costare come quella per gli autoveicoli e motoveicoli, quindi 68 euro circa.
_________________
Boston Whaler 13 sport 1969 - Evinrude 40 1970
Zodiac MK II 1974 - Evinrude 25 1970
Garma Pippo - Evinrude Fisherman 6 1976
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
OlCiccio

Grande Postatore


attivi


Età: 40
Registrato: 07/02/07 20:18
Messaggi: 2808
OlCiccio is offline 

Località: Bergamo
Interessi: Vari
Impiego: Ingegnere
Sito web: http://www.potascuderi...


NULL
MessaggioInviato: Lun Giu 04, 2018 1:44    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

dotchicco ha scritto:
Buondì ragazzi. Sto cercando di capire come e soprattutto se fare la revisione al carrelo... Mi spiego meglio. Purtroppo riesco ad utilizzarlo pochi giorni all'anno e se il salasso fosse eccessivo e ogni due anni mi vedrei costretto a rinunciare a tutto.. Tra bollo assicurazione, assicurazione fuoribordo e dotazioni obbligatorie il gettone sta diventando oneroso. se ogni due anni ci si mette la revisione diviene impraticabile per me... purtroppo uso il gommone venti giorni all'anno, qualche estate riesco ad uscire solo 4-5 volte se ci si mette di mezzo il meteo... che disperazione.
Sapete quanto può costare la revisione?? io non mi ricordo l'ultima volta l'ho fatta nel 2007..forse...
Secondo voi E' possibile usare la fanaleria magnetica tipo quella usata sui mezzi agricoli o è obbligatoria quella fissa ?
Grazie.
Doc


in effetti non hai tutti i torti ...

_________________
Lomac 4.60 VTR - Yamaha 25cv 3cil autolube 25Jeos
Marshall m40 smontabile - Evinrude 521 20 cv
Evinrude fisherman 6cv (soprammobile) - Evinrude lightwin 3hp 1966 - Johnson folding 3hp
La tua libertà finisce dove inizia la mia!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
dotchicco




attivi



Registrato: 10/07/09 12:33
Messaggi: 238
dotchicco is offline 






MessaggioInviato: Lun Giu 04, 2018 2:22    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma fino a dicembre possono circolare oppure va fatto il collaudo prima????
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Lun Giu 04, 2018 6:14    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fino al31 dicembre si dovrebbe poter circolare...
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thirsenos

Grande Postatore


attivi


Età: 48
Registrato: 22/02/07 20:27
Messaggi: 4778
thirsenos is offline 

Località: roma
Interessi: tanti
Impiego: lavoratore


MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2018 2:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

OlCiccio ha scritto:
dotchicco ha scritto:
Buondì ragazzi. Sto cercando di capire come e soprattutto se fare la revisione al carrelo... Mi spiego meglio. Purtroppo riesco ad utilizzarlo pochi giorni all'anno e se il salasso fosse eccessivo e ogni due anni mi vedrei costretto a rinunciare a tutto.. Tra bollo assicurazione, assicurazione fuoribordo e dotazioni obbligatorie il gettone sta diventando oneroso. se ogni due anni ci si mette la revisione diviene impraticabile per me... purtroppo uso il gommone venti giorni all'anno, qualche estate riesco ad uscire solo 4-5 volte se ci si mette di mezzo il meteo... che disperazione.
Sapete quanto può costare la revisione?? io non mi ricordo l'ultima volta l'ho fatta nel 2007..forse...
Secondo voi E' possibile usare la fanaleria magnetica tipo quella usata sui mezzi agricoli o è obbligatoria quella fissa ?
Grazie.
Doc


in effetti non hai tutti i torti ...


Come volevasi dimostrare....questo ragionamento lo sto facendo anch'io, soprattutto per la rottura di c....... che comporta ogni due anni distanze a parte... E lo stesso ragionamento lo stanno facendo molti....Chissà se le case produttrici, i rivenditori e il connesso , ragionano in questo modo ,oppure stanno solo pensando a come ricevere la loro parte della spremuta di limoni???
Twisted Evil

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2018 9:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

..
Citazione:


Come volevasi dimostrare....questo ragionamento lo sto facendo anch'io, soprattutto per la rottura di c....... che comporta ogni due anni distanze a parte... E lo stesso ragionamento lo stanno facendo molti....Chissà se le case produttrici, i rivenditori e il connesso , ragionano in questo modo ,oppure stanno solo pensando a come ricevere la loro parte della spremuta di limoni???
Twisted Evil


Secondo me da Ministero in giù stanno solo pensando a quanta economia riusciranno a far girare tra revisori, ricambi, tagliandi, carrelli nuovi etc..

Tanto l'alternativa qual'è? Un posto barca o un rimessaggio, ed entrambi portano soldi... gli smontabili come i piccoli "masegni" 4t sono in estinzione..e mal che vada basta proibire il montaggio agli scivoli per "questioni di sicurezza"

Ah, si, ci sarebbe l'ipotesi che gli italiani li mandino tutti affa e si diano al giardinaggio, come hanno fatto con moto e cinquantini.... ma in quel caso è pronto un disegno di legge per la revisione biennale dei tosaerba....

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thirsenos

Grande Postatore


attivi


Età: 48
Registrato: 22/02/07 20:27
Messaggi: 4778
thirsenos is offline 

Località: roma
Interessi: tanti
Impiego: lavoratore


MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2018 11:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

@Camillo: ...infatti...già si parla di un -30% sulle vendite di carrelli portabarca nuovi. Delle roulotte ,ancora non arrivano notizie , ma quello è un mercato in mano ai tedeschi e ai francesi. Bisognerà aspettare cosa dicono i rivenditori.L'unica notizia che ho è che i rimessaggi di alune località vacanziere , si sono attrezzati con furgoni tipo ACI , per cui , portano la roulotte al camping senza problemi... Ho messo in vendita la Cannoniera e il suo carrello ( con revisone 2019) ,sto meditando sulla caravan appena presa..... e non credo di essere solo. La situazione la leggeremo meglio sui siti di annunci dell'usato , sia caravan che nautico...In attesa che il "doppialente" non si accorga dell'inganno, magari spinto da qualche gruppo di caravanisti...e porti la revisione ai 5 anni , che mi sembra più ragionevole.
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mer Giu 06, 2018 9:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Scordatelo ... è "l'europa che ce lo chiede".

Forse non ve ne siete ancora accorti, ma lo scopo finale è ridurre la vita di TUTTI i beni di consumo a non più di 5 anni.

In alcuni casi basta la moda o l'innovazione tecnologica ( ti cambio i requisiti del browser e tu sei costretto a cambiare il pc ), in altri abbassare la qualità ( elettrodomestici con schede e componentistica "a tempo" ) ma nel caso di beni che devono essere sicuri fino all'ultimo giorno, come le auto o le caldaie , l'unico modo è mettere paletti che dissuadano dal tenerli oltre il periodo programmato.

I mercati ne hanno bisogno per garantirsi la continuità della produzione.

E questa è a sua volta una conseguenza dell'accentramento delle fabbriche in mano a poche multinazionali.

Gradualmente in tutti i campi la produzione è passata dall'alta sartoria artigianale al pret a porter. Industriale .. questo ha abbassato i costi ma generato la necessità della continuità. Il sarto poteva fare un vestito su misura per te quando ne avevi bisogno, e magari risistemartelo se ingrassavi, Benetton o Nike ne fanno un milione uguali e prima ancora di farli devono avere la certezza di avere un milione di acquirenti ogni anno.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kwama

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 08/09/11 17:54
Messaggi: 6671
kwama is offline 

Località: Milano




MessaggioInviato: Mer Giu 06, 2018 10:24    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Camillo il ragionamento fila ma non darei la colpa solo alle multinazionali cattive..... quanti di noi vanno dal sarto a farsi fare il vestito?
Io per primo non ci penso nemmeno.

Come hai detto tu se continuano a scassare i maroni invece di darmi al giardinaggio vorrà dire che valuterò seriamente il noleggio.

Provando a fare due rapidi conti mantenere un gommone annualmente costa circa 400 euro a fronte di quante uscite? Nel mio caso 2 o 3 sul lago e se sono fortunato e riesco a usarlo durante le vacanze devo aggiungere il costo dell'ormeggio e del traino.

Costo di acquisto oldribs e trovi il pacchetto completo a 4000€? Lo teniamo 10 anni?

abbiamo

200€ di ammortamento acquisto (contando di rivenderlo alla metà di quello che abbiamo pagato)
400€ di costi annuali

Totale 600€ ad essere ottimisti e senza considerare i costi del gancio traino (installazione, svalutazione auto) e il tempo investito per pulizia e manutenzione di tutto il pacchetto.

Una giornata di noleggio costa dai 120 ai 150, la benzina la devo mettere in entrambi i casi, per cui nel mio caso vado anche a risparmiare.

Se ci aggiungi che farei contenti i 3/4 degli addetti nautici che vorrebbero lavorare solo su yacht di un certo prestigio, dei porti che liberano spazio per i suddetti yacht, dei proprietari dei negozi di nautica che disturbo con i miei acquisti da pezzente e dei comuni che finalmente possono usare lo spazio degli scivoli per fare parcheggi a pagamento..... ti accorgi che l'idea prende sempre più forma e non appare così tanto assurda.

Certo poi moriranno un sacco di piccole aziende e artigiani ma in fondo non gliene frega una mazza a nessuno (ed alcuni se la sono pure cercata)

Poi c'è da considerare l'innegabile vantaggio di conoscere a menadito i periodi migliori per piantare i gladioli ma quello lo considero un plus Mr. Green

_________________
Bat Grifo + Yamaha Top_pato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mer Giu 06, 2018 3:49    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

kwama ha scritto:
Camillo il ragionamento fila ma non darei la colpa solo alle multinazionali cattive..... quanti di noi vanno dal sarto a farsi fare il vestito?
Io per primo non ci penso nemmeno.


Quello del sarto era solo un esempio per spiegare la differenza tra un prodotto fatto perchè c'è richiesta ed uno imposto perchè c'è una filiera da mantenere.

Ti sei mai chiesto perchè per fare una qualsiasi troiata hai bisogno di certificare la filiera, il progetto, il prototipo, i processi produttivi e magari fare pure i crash test?

Perchè solo i grossi produttori possono permettersi di farlo, e in questo modo fai piazza pulita della concorrenza dei piccoli.

poi però siccome queste cose costano e le grosse strutture non sono flessibili, di quella troiata devono farne tanti esemplari tutti uguali... e se un mercato abbastanza vasto per quella troiata non c'è lo si inventa.

Un carrello sfrenato da 750 kg ha meno tecnologia di una carriola, ma non mi risulta che siano previste revisioni biennali per le carriole usate nei cantieri edili.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kwama

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 08/09/11 17:54
Messaggi: 6671
kwama is offline 

Località: Milano




MessaggioInviato: Mer Giu 06, 2018 5:26    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Camillo ha scritto:
kwama ha scritto:
Camillo il ragionamento fila ma non darei la colpa solo alle multinazionali cattive..... quanti di noi vanno dal sarto a farsi fare il vestito?
Io per primo non ci penso nemmeno.


Quello del sarto era solo un esempio per spiegare la differenza tra un prodotto fatto perchè c'è richiesta ed uno imposto perchè c'è una filiera da mantenere.

Ti sei mai chiesto perchè per fare una qualsiasi troiata hai bisogno di certificare la filiera, il progetto, il prototipo, i processi produttivi e magari fare pure i crash test?

Perchè solo i grossi produttori possono permettersi di farlo, e in questo modo fai piazza pulita della concorrenza dei piccoli.

poi però siccome queste cose costano e le grosse strutture non sono flessibili, di quella troiata devono farne tanti esemplari tutti uguali... e se un mercato abbastanza vasto per quella troiata non c'è lo si inventa.

Un carrello sfrenato da 750 kg ha meno tecnologia di una carriola, ma non mi risulta che siano previste revisioni biennali per le carriole usate nei cantieri edili.


Quella su un sarto era una battuta dai passamela però per la tua esperienza lavorativa perdonami ma il discorso non regge.
Non voglio difendere le multinazionali beninteso ma sono i consumatori che spingono verso questo versante.

Senza entrare nel mio campo che ha ripercussioni importanti e quindi potrebbe giustificare i costi legati alle mille leggi e certificazioni richieste per lavorare se vuoi proviamo a utilizzare il tuo esempio della carriola.

Sei disposto ad accettare il rischio che la carriola si spezzi in due e il carico ti finisca sui piedi senza intentare causa al produttore? Immagino che la risposta molto probabilmente sia no e da questa risposta partono tutte le leggi e certificazioni che fanno si che i piccoli artigiani non riescano più a lavorare

Ma non è l'europa ad imporlo è il consumatore (a torto o ragione non entro nel merito) che ormai per qualsiasi motivo in caso di problemi fa causa al produttore in caso di rotture e/o danni causati da uso improprio ma non vietato dal produttore sul libretto di istruzioni e nessun artigiano può permettersi tutto il carrozzone che ci gira intorno.

Premesso che tutto il discorso è una mia personalissima opinione ovviamente ma dopo aver visto il campo medico spostarsi sempre più verso la medicina difensiva per non incorrere in cause e risarcimenti, guardandomi attorno mi accorgo che stiamo facendo lo stesso percorso anche in molti altri campi e con i costi che purtroppo conosco bene

_________________
Bat Grifo + Yamaha Top_pato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Mer Giu 06, 2018 9:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

kwama ha scritto:


Quella su un sarto era una battuta dai passamela però per la tua esperienza lavorativa perdonami ma il discorso non regge.
Non voglio difendere le multinazionali beninteso ma sono i consumatori che spingono verso questo versante.

Senza entrare nel mio campo che ha ripercussioni importanti e quindi potrebbe giustificare i costi legati alle mille leggi e certificazioni richieste per lavorare se vuoi proviamo a utilizzare il tuo esempio della carriola.

Sei disposto ad accettare il rischio che la carriola si spezzi in due e il carico ti finisca sui piedi senza intentare causa al produttore? Immagino che la risposta molto probabilmente sia no e da questa risposta partono tutte le leggi e certificazioni che fanno si che i piccoli artigiani non riescano più a lavorare



E' un discorso molto complicato e purtroppo abbastanza noioso...

Quello che tu stai richiamando è LA SCUSA con cui si giustifica la burocrazia:

Ex art 2043 C.C., se io possiedo o costruisco qualcosa, sono responsabile di quel che di dannoso può combinare, salvo il caso fortuito.

Quindi se ti vendo una carriola e quella si rompe in due, prove o non prove, certificazioni o meno, è perchè ho sbagliato a farla, e sono io produttore responsabile.

Le uniche scappatoie che ho sono provare l'uso improprio o il caso fortuito.

Limitare il campo di utilizzo ai fini della responsabilità è giustissimo... Dichiaro cosa si può fare con quella carriola, ovvero le condizioni d'uso per cui garantisco che può funzionare, quanto peso può trasportare etc...

Se poi uno si fa male usandola in altro modo (come ombrello o come carrozzino per i bambini) sono ... zzi suoi.

Per appellarsi al caso fortuito bisogna invece provare che è avvenuto qualcosa di assolutamente imprevedibile anche nell'uso corretto.

In teoria fino ad incidente avvenuto nessuno dovrebbe poter sindacare le mie dichiarazioni come costruttore, dato che me ne assumo la responsabilità. Se io dico e scrivo sulla targhetta che la carriola porta 100 kg, e si rompe a 90, sono comunque ...zzi miei. Sarà mio interesse PER MIA TRANQUILLITA' far preventivamente le opportune verifiche o farle fare a qualcuno.

Quindi io costruttore artigianale che faccio 100 carriole l'anno potrò far prove spannometriche, usare i soldi risparmiati per comprare lamiere spesse il doppio del necessario e dormire sonni tranquilli, mentre la Multinazionale che di carriole ne fa un milione l'anno userà lo spessore minimo indispensabile per risparmiare sul materiale e farà tutte le prove che ritiene opportune per determinare il limite di rottura con certezza.

Questo è quello che si faceva prima del CE e IMHO è un discorso che ha senso....

Perchè dico che la normativa "delle mille verifiche" favorisce i grossi produttori ed è da questi sponsorizzata?

il problema è che in parecchi campi si riterrebbe (a ragione) più sicuro e duraturo il prodotto artigianale a scapito di quello "altamente tecnologico". Inoltre i prodotti "artigianali" sarebbero diversi l'un l'altro, mentre quelli tecnologici si assomigliano tutti perchè il progetto di base quello è per tutti.

Guarda caso a livello UE si è studiato tutto un giro di giostra OBBLIGATORIO di test, certificazioni, rintracciabilità che alla fine, nel 90% dei casi, fatto come è fatto, non serve a niente perchè le carriole ogni tanto a 99 kg si rompono comunque.

L'unico risultato ottenuto è metter fuori mercato la ditta artigianale, che non può permettersi un esame radiografico di ogni carriola costruita, o, se lo fa, lo riduce ad un giro di carte, mentre per la multinazionale è un qualcosa che tanto doveva fare e che le da qualche chance in più di appellarsi al caso fortuito quando la carriola cede a 99 kg.

Se io dimostro di aver fatto tutte le prove possibili ed immaginabili, magari certificate dal Tuv, e simulato tutto il simulabile ho maggiori possibilità di appellarmi al caso fortuito...

Ma questo, ripeto, dovrebbe essere una mia scelta... non un obbligo.

Che poi ci sia una diffusa mentalità per cui anche quando ci si da il martello sul dito è sempre colpa di qualcun altro che non lo ha reso abbastanza sicuro è più che vero... e per quel che vedo io le cause le vincono comunque.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kwama

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 08/09/11 17:54
Messaggi: 6671
kwama is offline 

Località: Milano




MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2018 9:52    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In parte posso condividere il tuo discorso ma ormai sono entrato nel loop della difesa ad oltranza (quest'anno tra certificazione ISO e Joint Commission mi stanno trasformando in un azzeccagarbugli) Mr. Green

per i piccoli artigiani o meglio piccoli produttori sarà sempre più difficile stare a galla, in campo sanitario quello che vedo è che la maggior parte sopravvive entrando nella filiera (che si traduce in io continuo a produrre ma la responsabilità se la cucca qualcun altro)

_________________
Bat Grifo + Yamaha Top_pato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Camillo

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 22/12/06 23:31
Messaggi: 30223
Camillo is offline 

Località: Mogliano Veneto




MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2018 12:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chiaro che poi dipende anche dal campo di applicazione.

Una protesi cardiaca non è una carriola.

Però a me per esempio monta il sangue alla testa quando vedo che un'officina è costretta a rottamare qualche macchinario raro e/o costoso come un tornio per fondelli di serbatoio da due metri di diametro che sarebbe perfettamente in grado di fare il suo lavoro per un altro secolo ma che, cambiando una sola vite o la denominazione sociale (e quindi figurando come cessione a terzi), dovrebbe essere riomologato con marchio CE producendo il progetto del Costruttore originale fallito chissà quando...

Quando succede, non è "progresso tecnologico", ma una fetta di competenze specifiche che si perde per sempre.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Nulla si crea, ma tutto si può distruggere se lo si trasforma!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kwama

Grande Postatore


abilitati



Registrato: 08/09/11 17:54
Messaggi: 6671
kwama is offline 

Località: Milano




MessaggioInviato: Ven Giu 08, 2018 10:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Camillo ha scritto:
Chiaro che poi dipende anche dal campo di applicazione.

Una protesi cardiaca non è una carriola.



Certo che si ma giusto per farti fare due risate e per farti capire la strada imboccata ti faccio un esempio di questi giorni.

Ho dovuto cambiare il motore che usa l'ortopedico, una versione evoluta di un dremel con in più la possibilità di variare la coppia oltre al numero di giri.
Ovviamente costruito con più cura, non voglio banalizzare, ma un giocattolino da 13.000€.

Prodotto con tutte le certificazioni di questo mondo, prove elettriche e certificato di taratura.
Arrivato in sede sono state rifatte le prove elettriche (deve essere testato sotto il gruppo di continuità dove è realmente utilizzato) e rifatte le prove di taratura.

Ho dovuto far dichiarare al chirurgo il range di accettabilità della taratura
Ho dovuto far fare la formazione agli infermieri anche se il modello era identico a quello precedente.

Senza considerare la scartoffie che ho dovuto compilare per fare entrare specialist per la formazione e accessori vari.

Un inferno....

_________________
Bat Grifo + Yamaha Top_pato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Auto & Carrello Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Oldribs Community Official Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008